Menu

c

Ælian nasce nell’ormai lontano 1990, quando, dopo anni di onorata carriera, STROBO decide di sciogliersi. Mark Aixer, Maurizio Antognoli, Max Callegari e Paolo Negroni decidono di dare vita ad una nuova entità musicale; nasce, quindi, Ælian! La band mette subito a frutto l’enorme mole di lavoro, registrando un demo ufficiale, che segnera il primo passo verso l’album di esordio “The watcher” che vede la luce nel 1992. Un concept album molto apprezzato dalla critica, che pone il gruppo all’attenzione dei media, specializzati e non. Si parla di corrente italiana new – progressive, si parla di prog – rock in generale, fatto sta che la band si mette in luce ed inizia una serie di concerti in tutta Europa. Francia, Germania, Olanda sono tra le nazioni che più frequentemente vedono Ælian protagonisti di memorabili esibizioni. Tanta attività, giocoforza, porta alla registrazione di un album dal vivo, “Meeting….the watcher” che ripropone in versione live i brani dell’album di esordio. Il disco viene registrato nel marzo 1993, durante un concerto in un teatro della città natale dei membri della band, Genova. A questo punto la band si prende un attimo di pausa e di riflessione; Max Callegari decide di lasciare il gruppo ed i tre superstiti capiscono che, se deve essere cambiamento, deve esserlo a 360 gradi! Alla band si aggrega il chitarrista Giulio Palamenghi.

 

 

 

 

Ma  le sorprese non sono finite. La band, infatti, decide di lasciare l’onere e l’onore di essere il front – man a Mark Aixer, che “consegna” così  il basso nelle mani di Paolo Benozzato, che si aggrega e completa la line up. La nuova linfa porta il gruppo a registrare moltissimo materiale e, dopo una lunghissima preproduzione, nel 2000 vede la luce “A tree under the colours”. Un lavoro accolto con toni a dir poco  entusiastici dalla critica, che riporta il gruppo in giro per l’europa. Dopo molti concerti, l’esigenza di un nuovo lavoro prende il sopravvento. La band inizia a registrare moltissimo materiale e a gettare le basi per il nuovo cd. Ma alla fine del 2004 Maurizio Antognoli, storico tastierista e fondatore, lascia Ælian. A pochi mesi di distanza anche Paolo Benozzato decide che il suo viaggio con la band è arrivato al capolinea. Aixer, Negroni e Palamenghi continuano a lavorare al materiale nuovo e, nel contempo, iniziano le sessioni per trovare il nuovo bassista ed il nuovo tastierista. La ricerca si concretizza alla fine del 2005, quando il tastierista Bruno Caffaz ed il bassista Orazio Ursino si uniscono alla band. Nel maggio 2010 Orazio Ursino lascia la band. Il gruppo inizia una collaborazione con il promettentissimo bassista Jacopo Rossi e……..e tutto il resto, presente e futuro,  potete scoprirlo proprio sulle pagine del sito!